Fandom

Enciclopedia Archeologica

Tell Hadidi

787pages on
this wiki
Add New Page
Comments0 Share

Tell Hadidi (anche Azu) è un sito archeologico siriano.

Si trova lungo la sponda occidentale dell'Eufrate in Siria, in un’area estesa mezzo km2 e con un profilo esterno semicircolare, a circa 110 km ad est di Aleppo. Il sito venne scavato tra il 1972 ed il 1978 da Rudolph Dornemann per le Università del Wisconsin e del Michigan, e nel 1972-1974 da una missione olandese dell’Università di Leida diretta da Henk Franken. Il sito è fra quelli coinvolti nella costruzione della diga idroelettrica di Tabqa e la creazione del lago Assad. Venne individuato in una ricognizione del 1964 condotta da Maurits van Loon (Università di Chicago).

Il luogo viene occupato inizialmente nell'età del Bronzo (3050-1400 a.C.), benché in alcune aree vi siano resti di inizio età romana e islamica. I primi resti risalgono all’inizio del BA: una serie di edifici dell’area RII e frammenti ceramici indicano che l’abitato si estendeva largamente su tutto il sito. I resti maggiori risalgono al BA III e IV, quando le costruzioni tagliano le fasi precedenti fino al suolo vergine. Numerose tombe del BA sono state identificate e studiate, benché molte siano state disturbate e ricostruite con l’analisi della ceramica: mostrano diversi tipi di sepoltura, sia tombe costruite che semplici fosse nel terreno. Scarsi resti di fortificazioni in mattoni crudi sono stati preservati. L’occupazione sembra essere proseguita nel Bronzo Medio anche se con una riduzione delle dimensioni dell’abitato ed uno spostamento nella parte occidentale del tell: esemplari sono le abitazioni domestiche e alcune sezioni del sistema difensivo. Una tomba prova casi di reimpiego nel BM, ed alcune sepolture infantili sono state ritrovate sotto i pavimenti di alcuni edifici. L’occupazione è consecutiva dal BM al Bronzo Tardo: gli scavi nell’area B hanno dimostrato la ricostruzione delle fortificazioni del BM per estendere la città, ripetendo il sistema con fossato; apparentemente la parte orientale inferiore del tell viene rioccupata. Nell’area H due case adiacenti ma consecutive mostrano una struttura con un sala centrale ampia e rettangolare, e quella più meridionale ha conservato un alzato di due metri e con il suo magazzino quasi intatto. Da questo edificio proviene anche un piccolo ma rilevante archivio privato di tavolette, che hanno fornito il nome antico della città (Azu). Edifici simili per struttura e contenuto sono stati rinvenuti anche a Tell Mumbaqat/Ekalte, non lontano dall’Eufrate. Si conoscono anche due tombe del BT, mentre altre mostrano segni di riuso in questo periodo. Il sito termina la sua vita con il declino del regno di Mitanni alla fine del XV secolo a.C. Nel lato meridionale presso il fiume è stata scavata un’area di occupazione romana, cui segue una fase omayyade e abbaside: di quest’ultimo periodo si conosce anche un cimitero esteso dall’angolo sudoccidentale fino al centro del tell.

Bibliografia Edit

Categoria:Siti archeologici in Siria

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.